L’ISOLA D’ISCHIA

Ischia è la più grande delle isole partenopee (Ischia, Capri e Procida) ed è situata nel golfo di Napoli, in una posizione geografica privilegiata. Per la bellezza del suo paesaggio, le sue incantevoli spiagge, le sue lussureggianti pinete, i vigneti, i castagneti e gli agrumeti, è definita Isola Verde. E’ suddivisa in 6 comuni: Ischia, Casamicciola Terme, Lacco Ameno, Forio, Serrara Fontana e Barano, tutti rinomati centri di villeggiatura che non solo offrono bagni di mare, cure termali e piacevoli passeggiate ecologiche fino alla sommità del monte Epomeo (la vetta più alta dell’isola), ma anche la più confortevole attrezzatura alberghiera e moderne strutture sportive. L’isola è di origine vulcanica. Attualmente attiva, ma con fenomeni secondari, come fumarole e sorgenti termali. Ischia vive di turismo, grazie a una grande varietà di strutture ricettive. Chi viene ad Ischia può usufruire di cure termali, bagni termali ecc. per la cura del corpo.

                                            

 

Ischia come già detto prima, è di origine vulcanica. Varie eruzioni vulcaniche hanno modificato la colonizzazione dell’isola nel tempo. Inizialmente colonizzata dai Greci, sul territorio dell’attuale Lacco Ameno. Fu chiamata Pithecusa. Per colpa di un eruzione vulcanica fu abbandonata. Arriviamo al Medioevo dove i Romani colonizzano l’isola, più sul versante dell’attuale comune di Ischia. Negli anni a venire fino ad oggi Ischia passa dagli Aragonesi ai Borbone.                                                               A Ischia c’è sempre molto da fare! Ogni giorno, ad ogni ora offre una vasta scelta di spettacoli unici, divertimenti ed eventi culturali. Non serve organizzare il proprio viaggio a Ischia in occasione di qualche evento particolare, potrete sicuramente trovare sul posto le attrazioni che fanno per voi!
Non c’è giorno o periodo dell’anno in cui Ischia non offra una miriade di eventi divertenti, mostre, spettacoli, concerti. Durante l’anno vi sono molte feste religiose, come per esempio la festa di Santa Restituta: Le strade cittadine si abbelliscono di luminarie, bancarelle, giochi e tanto altro .
Il primo giorno, il 16 maggio di ogni anno, nella baia di San Montano a Lacco Ameno si svolge la rappresentazione del martirio e dell’approdo di Santa Restituta. Secondo una leggenda era tale giorno dell anno 284 in cui la donna restituita dichiarava di adorare Dio e rifiutava di pronunziare il nome di Giove e fu condotta per tale scelta in carcere e condannata ad essere flagellata con crudeltà e venne posta in una barca riempita di pece e stoppa è lasciata sprofondare nel mare.
Successivamente apparve un angelo del signore che sospinse la barca verso la baia di San montano e tutti sorpresi adorarono tale divinità. Il 17 la Santa e portata per mare con un traghetto dal pontile di Lacco ameno in direzione di punta caruso sino Casamicciola. Il 18 si tiene la processione in suo onore lungo tutte le strade cittadine a seguito del quale seguono i fuochi pirotecnici e musica d intrattenimento serale.